The Social Flow
Chi siamo

Il business di Stem Sel si basa sullo sviluppo di un prototipo e successive ingegnerizzazione, produzione e commercializzazione di uno strumento (con relativi consumabili) in grado di distinguere e selezionare cellule staminali da tessuti adulti “di scarto” (da cordone ombelicale e placenta a lipoaspirato e denti da latte) per applicazioni in medicina rigenerativa.

Nella fase di creazione di impresa il progetto “Celector” ha vinto l’edizione 2012 di StartCup2013, la competizione di business plan della Regione Emilia-Romagna, ha ricevuto dall’ UK Trade& Investment il riconoscimento UK-ITALY Entrepreneurship Award 2012, è entrato nella fase di selezione europea dell’ Intel Business Challenge 2013, ed è risultato vincitore di un round di ItaliaCamp 2012. Per quest’ultimo motivo è stato invitato ad essere presentato nel Gennaio 2014 alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il "Celector"

Il “Celector” isola, purifica e seleziona le cellule staminali da tessuti di “scarto” mediante una tecnologia proprietaria che ha come principale tratto competitivo la totale assenza di manipolazione cellulare.
Questo è un fattore chiave per

  1. superare le barriere regolatorie relativa alla applicazioni dicellule staminali per terapie cellulari

  2. selezionare quelle cellule per cui le attuali tecnologie sul mercato non sono efficaci.

Le principali tecnologie concorrenti manipolano le cellule mediante utilizzo di immunomarcatori. Inoltre gli immunomarcatori disponibili non sono ancora in grado di separare con efficienza cellule staminali multipotenti.
Il  “Celector” ha inoltre l’importante vantaggio del minor costo dello strumento e dei consumabili.
La versione attualmente in fase di sviluppo è indirizzata alla attività di caratterizzazione e controllo di produzioni cellulari a livello di laboratorio di ricerca. E’ già allo studio una successiva versione di “scale-up” che sarà applicabile alla produzione di preparati cellulari ed infine alla applicazione clinica direttamente sul paziente.

Mercato target e clienti

Le tecnologie e la strumentazione per le terapie cellulari hanno un mercato globale attualmente stimato nell’ordine degli 800 M$ e con una prospettiva di crescita al 2016 nell’ordine dei  2500M$.
I clienti target della prima versione di “Celector” sono:
1. I laboratori di ricerca pubblici e privati che si occupano dello studio e caratterizzazione di cellule staminali
2.  I laboratori R&D di cell factory e banche cellulari che trattano e producono preparati di cellule staminali per terapia e trapianti cellulari, e di ambulatori, cliniche e strutture ospedaliere che operano con cellule staminali per applicazioni cliniche.
I clienti potenziali più indicati per un business scalabile appaiono attualmente essere le cell factory che sviluppano preparati basati sulle cellule staminali mesenchimali (MSCs), le più promettenti per l’ingegneria tissutale. Attualmente al mondo ci sono circa 400 cell factory che utilizzano MSCs in trial clinico e considerando che i trial clinici che impiegano le MSCs sono attualmente oltre 1500, si prevede in un prossimo futuro una consistente crescita di questi clienti potenziali.

Team

Pierluigi Reschiglian (Presidente/CEO), professore ordinario in Chimica Analitica,
Andrea Zattoni (CFO), ricercatore in Chimica Analitica
Barbara Roda (CTO e Project Manager di “Celector”), ricercatrice in Chimica Analitica

Martina Di Venere (Product Manager di “Celector”), Ingegnere biomedico
Kristel Martinelli (Quality Engineer di “Celector”), dottoranda in Chimica Bioanalitica
Martina Rossi (Solution Engineer di “Celector”), dottoranda in Biotecnologie Cellulari
Pietro Mattiazzi, Ingegnere Elettronico di “Celector”
Niccolò Dionisi (Software Developer di “Celector"), dottore in Informatica
Il business plan... in breve

Il business plan di start-up si basa questi obiettivi:

1.    Sviluppo del prototipo e ingegnerizzazione della strumentazione a livello pre-serie
2.    Sviluppo a livello ready-to-market
3.    Produzione, commercializzazione, distribuzione di “Celector”

1. Sviluppo del dispositivo fluidico, di lettura cellulare, di iniezione e raccolta dei campioni cellulari, di protocolli applicativi per la selezione di diversi tipo di cellule, del software di controllo della strumentazione.
2. Co-sviluppo con beta-tester selezionati tra i clienti target: laboratori R&D di realtà operanti nel settore della caratterizzazione di cellule staminali ai fini di produzione di preparati cellulari per applicazioni nel campo della medicina rigenerativa (cell factory, banche cellulari, cliniche day-surgery, strutture ospedaliere).
3.  Le strategie in corso di analisi sono:




a.  Accordi di partnership imprenditoriale con realtà operanti nel nostro settore di mercato. In primo luogo: (i) aziende produttrici e/o distributrici di tecnologie per le colture e produzioni cellulari in grado di intercettare clienti comuni; (ii) aziende  nel settore della meccatronica per l’esternalizzazione della progettazione delle soluzioni tecniche del prodotto commerciale e loro implementazione nella produzione.
b. Mix di “make or buy” con produzione/assembleaggio in buona parte internalizzata e commercializzazione/distribuzione in buona parte esternalizzata mediante accordi commerciali con aziende distributive di strumentazioni nel settore tekmed/biomed.
Il piano finanziario permette di sostenere il business con raggiungimento del punto di pareggio dopo il primo anno mediante la vendita di almeno 20 “Celector” e consumabili nel primo anno e di almeno 30 “Celector” e consumabili nel secondo anno.

Le fasi 1. e 2.  sono attualmente co-supportate da un round di seed investment di 200K€.
La fase 3. richiede un investimento del valore complessivo (cash e/o valore industriale) di  circa 1M€.

Contatti

Dr.ssa Barbara Roda
Prof. Pierluigi Reschiglian



  • Should be Empty:
byFlow s.r.l. – soluzioni in analitica per nano/biotecnologie  • Via Caduti della Via Fani, 11/B - 40127 Bologna, Italy
P.IVA 03032331203 • Capitale sociale i.v. 10.000€
Iscritta al Registro Imprese di Bologna : n. 03032331203